Articolazioni del cane: le patologie più comuni

Articolazioni del cane: le patologie più comuni 2560 1707 flexadin Advanced

Se c’è qualcosa di davvero spiacevole per la salute del tuo cane, sono le patologie a carico delle articolazioni. La vita attiva del cane fa parte integrante della sua felicità. Correre libero nel parco o dietro la pallina senza mai fermarsi, oppure giocare alla ricerca di oggetti smarriti, sono tutte attività della vita quotidiana di qualsiasi cane.

Il problema è che possono essere compromesse a causa di alcune delle patologie più comuni delle articolazioni. Generalmente, gli animali hanno un particolare modo di far capire al proprietario che non si sentono del tutto bene. Fortunatamente, nel caso di queste patologie, è possibile capirlo semplicemente osservando il tuo animale.

Per esempio, se ha smesso di fare determinate attività che prima svolgeva normalmente o se fa fatica a compierne altre come salire le scale, o addirittura salire sul suo lettino, probabilmente sta succedendo qualcosa. È il momento di metterti in allerta!

Nel caso di soggetti sportivi o abituati a svolgere attività fisica costante, è possibile che improvvisamente smettano di accompagnare il proprietario durante la corsa o che perdano la loro velocità abituale. Qualsiasi sia il caso, la risposta più accurata potrà averla il veterinario.

Di seguito vediamo insieme alcune delle patologie più comuni che sono solite colpire le articolazioni canine.

Displasia dell’anca

Probabilmente è la patologia osteoarticolare più frequente nel cane. È una malattia tipica dei cani di razza grande o di media taglia, ma può essere presente anche in quelli di taglia piccola. Si manifesta a causa di un’alterata congruenza dell’articolazione coxofemorale (tra cavità acetabolare e testa del femore). La testa del femore può apparire lussata o sub-lussata, ossia fuori dal suo alloggiamento naturale. Quest’ultima, non essendo accolta completamente, “balla”, producendo stress, infiammazione e deteriorando l’articolazione e i tessuti circostanti.

È molto comune che, in seguito a ciò, questi cani sviluppino osteoartrite (OA): essa causerà problemi di infiammazione e dolore che, a loro volta, determineranno un’alterata distribuzione del peso sugli arti. Caricando maggiormente sugli arti anteriori e meno sui posteriori, si ridurrà l’attività muscolare di questi ultimi e si genereranno atrofia e debolezza muscolare a carico del treno posteriore, aggravando così il quadro dei sintomi.

Displasia del gomito

La displasia del gomito si sviluppa molto frequentemente nei cani giovani ed è legata spesso alle patologie d’accrescimento. Il gomito del cane è una delle articolazioni più complesse, che permette una grande varietà di movimenti: la sua complessità deriva dal fatto che include tre differenti capi ossei nella stessa articolazione, non solo due come avviene nelle altre.

Quando il gomito è displasico si innesca un’infiammazione che nel tempo scatenerà l’osteoartrite. Si tratta di una causa importante di zoppia a carico degli arti anteriori, soprattutto per le razze grandi e giganti come Pastore Tedesco, Labrador, San Bernardo, Rottweiler, Mastino Napoletano, ed altre simili.

È una componente genetica ad influenzare maggiormente la patologia, anche se la sua comparsa può essere correlata ad altri fattori come alimentazione, peso, ambiente, stato di muscoli e legamenti, intenso esercizio fisico o traumatismi.

I primi sintomi possono comparire intorno ai 4-5 mesi quando il cane comincia a manifestare intolleranza all’esercizio, zoppia al rialzarsi o dopo un esercizio prolungato. Ci sono cani che non mostrano sintomi dolorifici a carico dell’anca fino ad età avanzata, quando il processo osteoartritico si presenta già molto più evoluto. Altri riescono a mantenere un grado accettabile di attività per tutta la vita.

Per sapere se il tuo cane è displasico o se ha dolore articolare devi stare attento ad identificare precocemente sintomi come irritabilità, debolezza o zoppia dovuta al dolore. I cani possono assumere posture non convenzionali, al fine di alleviare il dolore o possono manifestare difficoltà nell’effettuare semplici azioni quotidiane.

In qualsiasi di queste circostanze consulta sempre un veterinario.

Esistono anche prodotti come Flexadin® Advanced, che contribuisce alla salute articolare e al miglioramento della mobilità del cane. Si tratta di una formula differenziata, poiché contiene collagene di tipo II non denaturato, un supporto unico per la salute delle articolazioni del tuo cane.