Osteoartrite nel cane: i sintomi per riconoscerla

Osteoartrite nel cane: i sintomi per riconoscerla 1000 563 flexadin Advanced

Riconoscere l’osteoartrite nel cane è il primo passo per poterla gestire: per questo, è sempre fondamentale osservare il vostro amico a quattro zampe nella quotidianità per accorgersi se comincia ad avere difficoltà nel camminare, saltare o alzarsi da una posizione sdraiata o seduta. È altrettanto importante parlarne con il veterinario di fiducia, che potrà consigliare la soluzione più appropriata.

Ecco quindi alcuni dei sintomi che possono rappresentare un campanello d’allarme :

  • Zoppia: il cane cercherà di scaricare il minor peso possibile sulle zampe doloranti; questo sintomo è più evidente quando si inizia la camminata, ovvero dopo periodi di inattività o riposo.
  • Difficoltà di movimento: potreste notare problemi a salire in macchina, a saltare sul divano, a scendere o salire le scale.
  • Difficoltà a trovare la posizione: l’animale potrebbe avere problemi anche a cercare una situazione confortevole: cercherà di cambiare posizione tante volte finché non ne troverà una meno dolorosa.
  • Problemi alla colonna vertebrale: l’osteoartrite può interessare anche diversi segmenti della colonna vertebrale: per questo, il cane potrà mostrare una strana curvatura della schiena quando cammina o quando si stende per riposare o dormire.
  • Irritabilità: il vostro cane potrà mostrare un insolito nervosismo come conseguenza del dolore o incapacità di manifestare i normali schemi comportamentali.
  • Stanchezza: il dolore è estenuante ed un cane malato sarà più stanco del solito. La stanchezza potrebbe portare il cane a evitare lunghe passeggiate o a non voler giocare, fino anche a sviluppare atteggiamenti di apatia.
  • Atrofia muscolare: i cani affetti da osteoartrite presentano atrofia di alcune parti del corpo, generalmente a carico dell’arto colpito dalla malattia: questo sintomo è dato dall’inattività dei muscoli conseguente al dolore.
  • Leccamento compulsivo: il vostro cane potrebbe leccare o mordicchiare le zone dolenti del corpo; questo comportamento compulsivo può causare alopecia e persino ferite.

Il proprietario è il primo ad accorgersi delle alterazioni del movimento e del comportamento del proprio cane, motivo per cui la diagnosi di osteoartrite viene fatta sulla base della storia riferita dallo stesso proprietario e dell’esame fisico, ortopedico e radiografico eseguito dal veterinario. Una diagnosi corretta di osteoartrite può aiutare a stabilire un piano futuro per alleviare il dolore del cane, prevenire ulteriori danni e migliorarne la qualità della vita.